ROSATO DI ALLEGRA

 

Questo rosato nasce qualche anno fa insieme a mia figlia Allegra come idea di dedicare un vino alla nuova arrivata. Per farlo viene presa e separata dal resto una parte del liquido del Sangiovese migliore che stà iniziando a fermentare (salasso) e messa in un’altra vasca a proseguire la fermentazione alcoolica. Con questo lavoro si ottiene un vino fresco, semplice con un colore che varia da anno ad anno e si presenta certe volte tendente all’arancio, altre al rosa. Dopo il motivo più importante che mi ha spinto a farlo sicuramente c’è quello di avere un vino che si differenzia da tutti gli altri e che possa far conoscere alcune delle caratteristiche e opportunità che possono nascere dal nostro Sangiovese. La foto è stata scattata da me tra le vigne dove una coccinella si posa su una vite... il nostro lavoro estremamente naturale permette di rivedere sempre più insetti, api e coccinelle che se ne vanno in giro e, oltre che essere motivo di grande soddisfazione personale, vuole essere un augurio grande per Allegra e per tutti quelli che credono in queste scelte. 

 

Uve: Sangiovese 100%

Esposizione: sud-est

Terreno: tendente argilloso di medio impasto.

Sistema di allevamento: arco toscano e cordone speronato.

Resa media per ha: 55-60 ql

Vendemmia: manuale in cassette tra l’ultima settimana di Settembre e la prima di Ottobre.

Maturazione:fermentazione con lieviti indigeni in tini di acciaio (circa 21 giorni) con contatto di un 1 giorno sulla bucce al quale segue una fermentazione senza bucce di circa 20 giorni (salasso). 

Affinamento: tino di acciaio.

Abbinamenti: antipasti, formaggi e pasti leggeri, con verdure di stagione e pesce.

 

 

Download
VDC_ROSATO.pdf
Documento Adobe Acrobat 809.2 KB